Il Mercante di Nuvole

Il mercante di nuvole: incontro con Franco Audrito presso lo IAAD.
Grazie all’empatia e alla capacitá affabulatoria dell’illustre ospite – fondatore dello Studio65 e personalità ricca di umanità e ironia – la serata ci ha restituito uno straordinario affresco di quegli anni (1965/1969). Anni straordinari e fecondi , per chi come Audrito, giovanissimo pittore e studente della Facoltá di Architettura, influenzato dalla cultura Pop e dai movimenti artistici come il Dadaismo, decide di praticare una sana e risoluta ribellione contro l’establishment imperante: il conformismo dei costumi, la stucchevole severità e autoritarismo di molti docenti universitari presenti in Facoltá, i piú anziani ricorderanno, immagino con immutato terrore, il prof. Palozzi docente di analisi matematica. Eppure, nonostante il contesto: una Torino ancora ” città fabbrica “in bianco e nero, Audrito sogna e progetta, attraverso l’uso disinvolto del colore e dell’ironia, oggetti diventati in seguito “icone del design” radicale, un esempio su tutti il divano “bocca” conosciuto come “Marylin”.
E’ curioso constatare come proprio la Torino di quegli anni ha visto nascere importanti protagonisti del design, dell’architettura e della cultura artistica radicale: pensiamo a personaggi del calibro di Derossi, Ceretti e Rosso ( pratone); Drocco e Mello( cactus ), lo studio Libidarch; lo straordinario attivismo artistico e sociale di Piero Gilardi.
Insomma : forse si tratta di banale ” nostalgia del passato” , o forse, oggi siamo immersi costantemente , ogni giorno , in un caleidoscopico e coloratissimo mondo, molto spesso solo virtuale, sotto il quale i piú sensibili, possono scorgere un diffuso e conformistico cielo grigio. Ancora una volta, bisognerebbe attuare lo ” svelamento” del reale attraverso ogni strumento disponibile. E allora cominciamo tutti insieme ad urlare in modo liberatorio e irriverente: Il Re é nudo! W Franco Audrito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *